Tennis: Coppa delle Province, ieri la prima tappa a Mercogliano

DSCN0218
Il maestro Alberto Sbrescia della FIT di Napoli
DSCN0226
Foto di rito per tutti i maestri presenti

Si è svolto ieri nella splendida cornice del monte Partenio, il Raduno della Coppa delle Province. Ad ospitare l’evento tanto atteso è stato lo Sporting Team di Mercogliano del maestro Vittorio Vecchiarelli. Una kermesse che ha visto la partecipazione di tanti piccoli atleti. Presente nelle vesti della FIT di Napoli il Maestro Sbrescia, ex allenatore di Potito Starace, e la Maestra Liguori. Molteplici sono i circoli della Provincia irpina che hanno preso parte al Raduno. Dal Country Sport per passare alla Tartaruga fino ad arrivare al Circolo di Cervinara di Starace. Sport e aggregazione questi sono i principi cardine nel mondo del tennis, ma anche in tutto il mondo sportivo a 360°. “Lo sport ed i bambini un legame indissolubile che deve andare di pari passi per la maturazione dei bambini. Inculcare nelle nuove generazioni lo spirito di sacrifico per raggiungere degli obiettivi. Le qualità fisiche con il passare del tempo e delle progresso, che alcune volte porta ad un regresso, ha fatto si che i bambini abbiano una vita più sedentaria. Si sa con l’avvento di Internet e delle nuove tecnologie i giovani preferiscono questi fattori invece dello sport”. Esordisce così il dirigente Sbrescia analizzando il mondo dello sport. Sul raduno ha spiegato “Siamo qui a Mercogliano per valutare il livello dei ragazzini. Ci siamo riuniti a Mercogliano, in questa splendida cornice di circolo per avviare le selezione per la Coppa delle Province. C’è stata una forte affluenza, ma man mano cominceremo con la scrematura degli atleti” queste le parole conclusive del tecnico Sbrescia. A prendere la palla al balzo, utilizzando un gergo tecnico tipicamente tennistico, è la Maestra Liguori che ha spiegato diversi dettagli. “Siamo giunti fin qui per dare spazio al mondo dei più piccoli tennisti. Valuteremo il livello, anche se devo dire che abbiamo riscontrato un buon livello negli atleti che abbiamo visionato. A differenza del Maestro Sbrescia io mi occupo dell’inquadramento del tennis al femminile”.
LucaUna manifestazione che servirà da monito anche per dar spazio alle infrastrutture della provincia, difatti il dirigente Liguori ha spiegato: “La problematica delle poche strutture sul territorio non riguarda solo ed esclusivamente l’Irpinia ma diversi comuni. Con il Maestro Vecchiarelli, padrone di casa, ci confrontiamo quasi ogni mese per venire incontro alle esigenze”. Simone
La finalità del tennis inculcato ai bambini alla finalità di dare spazio ad uno sport poco conosciuto e delle volte anche snobbato, come spiegato dai dirigenti presenti in quel di Mercogliano: “Delle volte alcuni medici sconsigliano di fare tennis, ritenendolo poco completo. Ma è sbagliato, visto che il tennis è uno sport più che completo visto che vengono messi in moto tutti gli arti del corpo. Le statistiche negli ultimi anni parlano chiaro, c’è poco affluenza di iscritti nei circoli. Pochi sono i bambini che si avvicinano a questo sport, forse incuriositi anche grazie al canale in chiaro Super Tennis che propone gli incontri più importanti”.
Tanti sono stati i piccoli atleti che si sono messi in gioco, mettendo in pratica i dettami dei vari maestri. Dritto, rovescio e voleè tanti piccoli colpi che hanno fatto si che gli atleti si sono messi in gioco. La spirito di gruppo è stato anche un fattore cardine di questa kermesse. Presente allo Sporting Tennis di Mercogliano anche il club di Starace, con maestro proprio il fratello di Potito.

Check Also

kevin cusenza

Virtus Cassino con un Kevin Cusenza in più contro la Scandone Avellino

La BPC Virtus Cassino è lieta di comunicare l’acquisizione delle prestazioni sportive dell’atleta Kevin Cusenza, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.