Top 11 quindicesima giornata: Tascone show, Franca ritorno da favola

Top 11 quindicesima giornata: Tascone show, Franca ritorno da favola

I migliori giocatori del turno appena disputato

di Filippo Abbondandolo, @filippoabb
serie c

Quindicesima giornata di campionato nel girone C di Serie C.

 

19 gol realizzati (3 a tavolino) (389 totali, 3 a tavolino)

11 gol casa (237)

8 gol trasferta (3 a tavolino) (152, 3 a tavolino)

5 vittorie interne (72)

2 pareggi (38)

3 vittorie esterne (1 a tavolino) (39, 1 a tavolino)

3 espulsioni (31)

 

Ecco il top team di giornata: 4-2-3-1 affidato a Gianluca Grassadonia, tecnico del Catanzaro.

 

Baiocco (Paganese): tiene in piedi i suoi piegandosi soltanto alla sforbiciata di Antenucci. Azzurrostellati gagliardi, ma il periodo negativo continua.

Celiento (Catanzaro): alla solita sostanza difensiva aggiunge il gol che apre la sfida con il Catania. Difensore con fiuto da bomber, un lusso per la categoria.

Nossa (Rende): sfrutta l’occasione e decide la sfida salvezza con il Picerno dopo dieci minuti di gioco. Tricarico sorride e tocca la doppia cifra in termini di punti.

Emerson (Potenza): festeggia il rientro dalla squalifica con l’assist vincente per Franca. Due clean sheat di fila, il muro lucano sta tornando.

Celli (Ternana): sicuro in difesa, pericoloso in fase offensiva. Gallo però è frenato da Tedino e perde la seconda posizione in classifica.

Carriero (Monopoli): disegna l’assist per Fella, poi si mette in proprio per la rete decisiva. Scienza cavalca l’onda positiva e si accomoda alle spalle della Reggina.

Tascone (Catanzaro): regala il pallone del vantaggio a Celiento, trova il raddoppio sull’invito di Kanoute. Standing ovation del “Ceravolo” strameritata per lui.

Origlia (Casertana): entra nel gol di Starita, assiste D’Angelo sul raddoppio. Ginestra indovina la mossa giusta e si porta a casa il derby con l’Avellino.

Antenucci (Bari): piega una coriacea Paganese con il decimo centro in campionato. Vivarini gongola e festeggia la seconda vittoria consecutiva fuori casa.

Russotto (Cavese): finalizza il contropiede letale a dieci minuti dal gong. Campilongo rovina il ritorno di Calabro e si allontana dalla zona playout.

Franca (Potenza): debutta in campionato e mette subito il suo sigillo. Raffaele si gode il rientro del suo totem e ritrova il sorriso anche in casa.

All. Grassadonia (Catanzaro): asfalta il Catania e risale la classifica. Sette punti nelle ultime tre giornate, la sua cura comincia a dare frutti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy