Senza categoria

Serie B, prima giornata: colpaccio Trapani

Castaldo esultanza   6 reti, una vittoria in trasferta, quella del Trapani a Padova, e uno zero a zero, quello fra Spezia e Cittadella. Dopo il pareggio di ieri a Reggio Calabria e attendendo Cesena-Varese, sono i numeri, in estrema sintesi, della prima giornata della Serie B Eurobet. Cinquina del Siena, che annulla il segno meno in classIfica, tripletta di Empoli e Pescara che hanno battuto rispettivamente Crotone, Latina e Juve Stabia. Cinque le doppiette: di Mancosu del Trapani, di Maniero del Pescara, Caracciolo del Brescia, Matute del Crotone e Maccarone dell’Empoli. Doppietta anche di Abruzzese del Crotone ma nella propria porta.

Siena- Crotone 5-2. Nella partita della prima giornata del campionato di serie B il Siena batte il Crotone 5-2. I bianconeri passano in vantaggio al 16′ del primo tempo grazie a un’autorete di Abruzzese che devia nella propria porta un corner di D’Agostino. Il raddoppio arriva al 26′ per merito di Paolucci che mette in rete dopo una bella azione personale. Praticamente uguale al primo gol la terza segnatura del Siena: D’Agostino calcia un angolo sul primo palo, Abruzzese devia maldestramente nella sua porta. Il Crotone accorcia le distanze al 3′ della ripresa con un colpo di testa di Matute. Al 33′ Rosina in contropiede realizza il gol del 4-1, poi Matute trova la doppietta personale su azione di calcio d’angolo. Al 43′ Pulzetti chiude i conti con un destro dal limite.
Empoli-Latina 3-1. Successo senza sbavature per l’Empoli, in una partita della prima giornata di Serie B, disputata nello stadio Castellani contro l’esordiente Latina. Finisce 3-1 per i padroni di casa. I tre gol dell’Empoli, tutti nel primo tempo, arrivano nell’arco di 8′: al 14′ Maccarone in contropiede, poi al 15′ Tavano trasforma il rigore che si era lui stesso procurato, quindi al 22′ ancora Maccarone segna il 3-0 direttamente da calcio di punizione al limite, fischiato per un fallo commesso proprio su di lui. Al 9′ della ripresa il Latina non sfrutta l’occasione per cambiare l’incontro: espulso Laurini per un fallo di mano in area, ma Chiricò si fa parare il rigore da Bassi. Al 34′ arriva il gol dell’ex Morrone che piazza un destro alla destra di Bassi. E’ il gol della bandiera per il Latina che non sfonda più. Espulso per i laziali Milani, per fallo da ultimo uomo su Verdi.
Pescara- Juve Stabia 3-0. In una gara valida per la prima giornata del campionato di serie B, il Pescara ha sconfitto allo Stadio Adriatico la Juve Stabia 3-0, grazie ala doppietta di Maniero al 22′ e 44′ pt e alla rete di Brugman al 30′ della ripresa. La Juve Stabia ha chiuso la gara in dieci uomini per l’espulsione di Martinelli arrivata al 41′ del secondo tempo per fallo di gioco. La gara è stata giocata dinanzi a tredicimila spettatori.
Brescia-Virtus Lanciano 2-2. Rocambolesco pareggio 2-2 tra Brescia e Lanciano nella prima giornata della Serie B. Gara giocata sotto una pioggia battente e ricchissima di occasioni che gli ospiti riacciuffano due volte. Il Brescia passa al 4′ con Caracciolo che batte Casadei con un pallonetto. Il pareggio del Lanciano al 31′ con Paghera. Nella ripresa il Brescia ritrova il vantaggio nuovamente con Caracciolo che stavolta (34′) va in gol di testa. Così come Plasmati fissa il pareggio al 41′.
Padova-Trapani 0-2. Il Trapani festeggia con una vittoria per 2-0 all’Euganeo di Padova l’esordio assoluto nella serie B. A decidere il match una doppietta dell’attaccante Mancosu nella ripresa, che al 18′ supera il centrale difensivo Cionek e batte con l’esterno Colombi, mentre il raddoppio arriva al 48′ in contropiede su assist di Ciaramitaro e gol a tu per tu con il portiere veneto. Una vittoria meritata quella della formazione siciliana che già nel primo tempo, al 13′, aveva fallito un calcio di rigore con Madonia (palla a lato) concesso dall’arbitro Di Bello per un fallo di Cionek su Mancosu. Inutili tutti i tentativi del Padova fermato in maniera decisiva, in almeno tre occasioni (due volte nel primo tempo su Vantaggiato e una su Pasquato nella ripresa) dal portiere siciliano Nordi, in grande evidenza.
Spezia-Cittadella 0-0. E’ pareggio a reti bianche tra Spezia e Cittadella nella prima giornata del campionato di Serie B. Al Picco, la squadra allenata da Stroppa non riesce ad avere ragione di un attento Cittadella, ben disposto in campo da mister Foscarini. Le emozioni, davvero poche, arrivano solo nella ripresa. Al 49′ il tiro di Lora è fermato in maniera decisiva da Madonna. Lo Spezia sfiora il gol al 67′ con Ciurria ed Ebagua, ma l’occasione più grande arriva al 90′, quando Coly in scivolata a due passi dalla porta blocca la conclusione a botta sicura di Culina. Finale caldo: espulsi Lora e Busellato, ma il fortino del Cittadella non crolla.
Modena-Palermo 1-1. Finisce in parità 1-1 la sfida del Braglia con il Palermo che nel finale viene raggiunto dal Modena con il gol di Surraco al 41′ della ripresa. La squadra di Gattuso in vantaggio in seguito ad un calcio d’angolo molto dubbio, con Andelkovic che al 45′ batte di testa Manfredini. Modena sfortunato in due occasioni con le traverse colpite da Mazzarani, grande protagonista della partita.
Avellino-Novara 2-1. Esordio con il botto per l’Avellino che festeggia, dopo quattro anni, il ritorno in serie B battendo 2-1 (1-0) il favorito Novara e facendo felici i dieci mila tifosi che hanno gremito il Partenio-Lombardi. Gli ospiti hanno cercato di fare la partita ma oltre alla imprecisione nelle conclusioni hanno dovuto fare i conti con la grinta e le ripartenze degli irpini. Primo tempo sostanzialmente equilibrato con il Novara che si affida agli spunti di Comi che in una occasione impegna Seculin, pronto alla deviazione in angolo. Il vantaggio dei padroni di casa si concretizza al 40′ quando grazie ad un retropassaggio sbagliato, Castaldo scatta sul filo del fuori gioco e si presenta in area solo davanti a Kosicky che lo mette giú. Rigore ineccepibile assegnato da Ciampi che lo stesso Castaldo trasforma. Il raddoppio dell’Avellino arriva nella ripresa con un eurogol di Zappacosta che al 4′ dal vertice sinistro dell’area fa partire un diagonale imprendibile per Kosicky. La reazione del Novara c’è ma non punge. Anzi, è l’Avellino che potrebbe passare ancora con Schiavon, la cui conclusione viene però respinta dal palo. Soltanto nei minuti finali, il Novara accorcia le distanze con Faragò che in mischia raccoglie di testa e batte Seculin.
Ternana-Carpi 1-0. La Ternana vince 1-0 la partita d’esordio del campionato di Serie B, disputata nello stadio Libero Liberati, al cospetto di un Carpi tonico e indomito fino alla fine. Decide il match il calcio di rigore messo a segno da Antenucci, al 35′ del primo tempo. Romagnoli tocca con la mano un pallone messo in mezzo dallo stesso Antenucci. Nessun dubbio per l’arbitro palermitano Saia nella concessione del penalty. Partita intensa e ricca di occasioni da entrambe le parti. La suadra di casa inizia contratta e il Carpi ne approfitta per guadagnare metri. Al 15′ pt Memushaj mette paura alla Ternana con un potente tiro dalla distanza con miracolo del portiere Brignoli. La Ternana ribatte prima con Antenucci al 24′, dopo un pregevole scambio con Zito, poi con Masi al 27′, che spara alto da due passi. Nella ripresa l’attaccante del Carpi, Cani, sfiora il pareggio, colpendo il palo alla sinistra di Brignoli. Il Carpi insiste e l’ex rossoverde Concas, al 14′, con un tiro insidioso da dentro l’area di rigore impegna ancora Brignoli. La squadra di Vecchi chiude in avanti, con la Ternana pronta a rintuzzare le offensive degli ospiti, all’esordio assoluto nella serie cadetta.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button