Il punto. Avellino di forza, frenano Cesena e Palermo. Ok Lanciano

Undici giornate, tante, tantissime le sorprese, poche le certezze. Doveva essere il campionato di Siena, Varese, Pescara, Novara, Palermo e soprattutto Padova, invece, la voce grossa la fanno le piccole. Avellino, Crotone, Lanciano, in mezzo l’unica certezza l’Empoli, poi giù giù la classifica troviamo le sopraccitate date da tutti gli addetti ai lavori le candidate numero uno per la promozione in massima serie. Quella di ieri dell’Avellino è stata una vittoria pesante sotto tutti i profili, scontro diretto in primis. La doppietta del bulgaro, ha consacrato la forza della punta ex Gubbio e ha dato la certezza a Rastelli che può contare su di lui. Quattro reti di seguito, e 9 punti conquistati grazie all’ariete. Talismano.

Passi falsi per Cesena e Palermo, l’undici di Iachini non va oltre il pareggio al “Barbera” con il Varese di bomber Pavoletti, mentre i romagnoli sono stati beffati al “Piola” di Novara grazie alla rete di Rubino e sono stati raggiunti dall’Avellino. Continua il magic moment del Lanciano, l’undici abruzzese insieme alla Roma è la squadra imbattuta nei massimi tornei italiani. L’ex Avellino Thiam stende il Padova. Favola. Pari e patta anche nel match tra due neopromosse. Carpi e Latina muovono la classifica così come Bari e Trapani. In coda, crisi senza fine per le vespe di Braglia, il tecnico toscano sempre più in bilico, si arrendono all’Empoli. Tavano e Mchelidze affondano gli stabiesi. Rinasce il Pescara di Marino. Blitz al “Granillo”. L’ex Perugia Politano si è sbloccato, e il delfino è tornato a sguazzare. Sarà la vittoria della svolta?

La super sfida dal sapore di A tra Brescia e Siena termina 2-2. Bellissima la rete di Coletti, il gioiello ex Teramo è già oggetto di desiderio dei club di A. Un altro Verratti, farà parlare di se. Poi il pari toscano è griffato Pulzetti e Scaglia (autorete). Il colpaccio del Crotone a Terni torna a spaventare mister Toscano. La Ternana, andata in vantaggio grazie al cannoniere madre Antenucci è stata ripresa prima da Pettinari, poi stesa da De Giorgio. Altra vittoria pesante in chiave playoff è quella dello Spezia dell’ex Avellino Stroppa. Giulio Ebagua con una rete da cineteca affonda il Modena e torna a far volare le aquile.

In attesa dei match della dodicisema giornata, la B regala sempre emozioni e gol a raffica

Leggi anche

Scandone che beffa! Rimonta e controrimonta: vince Salerno 85-79

Avellino sciupa un vantaggio a pochi secondi dalla fine, regalando la vittoria alla Virtus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.