SERIE B

Le pagelle di Avellino-Padova, super Arini esordio spumeggiante per Ladrière

Seculin 6 – Di certo non una buonissima prestazione dell’estremo difensore biancoverde. Purtroppo il gol di Melchiorri è frutto della sua poca sicurezza tra i pali. Il salvataggio sul retropassaggio di Bittante fa si che si guadagni la sufficienza.

Izzo 6,5 – Lo scugnizzo di Scampia blocca un calciatore d’esperienza come Tommaso Rocchi non concedendogli nulla. Si disimpegna sempre con eleganza e destrezza, difensore in smoking. Rimedia un’ammonizione su una disattenzione di Peccarisi.

Peccarisi 6 – Qualche sbavatura di troppo nell’impostazione di gioco. Rimedia un’ammonizione in modo ingenuo. Maurizio ha terminato la benzina nella gambe e un po di riposo non gli farà male. Viene sostituito da Fabbro.

Pisacane 7 –Prova di altissimo livello. L’Avellino con lui in campo ha una marcia in più e non ha nulla da temere visto che con le buone o con le cattive ruba palla ai biancoscudati. Si inventa un assist al bacio per la corrente Arini che realizza l’1-0

Zappacosta 6 – Il pendolino biancoverde è un po in ombra, sarà per la stanchezza. Nonostante tutto crea tanto sull’out di destra ha il predominio assoluto.

Angiulli 6,5 – Prima partita da titolare in cadetteria per il Fez. Ripaga al meglio la fiducia che Rastelli ha riposto in lui mandandolo in campo dal primo minuto. Amministra bene il giro di palla a centrocampo corre senza sosta. Bissa la buona prova offerta in quel di Reggio.

Arini 8 – Un goleador a centrocampo. Segna la sua prima doppietta in biancoverde. Si propone in avanti sempre e quando la squadra va in affanno arretra. Il lupo mannaro biancoverde sta dando tanto, tantissimo alla causa biancoverde.

Schiavon 6,5 – Lottatore! Gioca una partita da regista. Ormai è risaputo e il terzo polmone di questa squadra. L’esperienza e dinamismo al servizio della squadra.

Bittante 6 – Nel primo tempo il duca è un po distratto, ma si rifà nella ripresa. Nella ripresa regala diverse occasioni e tenta anche la conclusione in porta.

Ladrière 6,5 – Esordio scoppiettante per il folletto belga. Entra in campo e fa capire di che pasta è fatto. Di certo non si è lasciato sopraffare dall’emozione. Recupera palla a centrocampo e regala palla a Castaldo che poi trasformerà con un assist con il contagiri ad Arini per il 2-1.

Galabinov 6 – Dopo aver regalato le due perle contro Modena e Reggina non riesce a ripetersi. Si trova davanti gente d’esperienza come Santacroce che che lo contrasta su tutti i fronti, anche in maniera fallosa.

Castaldo 7 – Non ci sono più parole per descrivere il numero 10 biancoverde. La maggior parte delle azioni partono dai suoi piedi dando un grande apporto in attacco e quando serve anche in difesa. Dai suoi piedi nasce il suggerimento per il raddoppio di Mariano Arini. L’ex Nocerina è una pedina fondamentale per lo scacchiere biancoverde di Rastelli.

Soncin 5 – Entrato in campo con il piglio giusto, spreca l’occasione più importante quando non riesce a servire Castaldo liberissimo in area.

Fabbro (80′) S.v

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button