SERIE C

Speciale Serie C – Da Dossena a Ghislandi, i 10 migliori giovani talenti

I migliori giovani del campionato in partenza sabato

Il campionato di Serie C che partirà sabato con le tre gare in anticipo si preannuncia scoppiettante per diversi motivi. Oltre al grande blasone delle piazze che animano il girone C e alla quantità notevole di calciatori dal pedigree importante, a rubare l’occhio sono anche i giovani talenti. Specie negli ultimi anni, infatti, la terza serie – e in particolare il girone meridionale – si sono rivelati un importante trampolino di lancio per i migliori prospetti del calcio italiano. Curiosando tra gli under 23 che figurano nelle varie rose, abbiamo pertanto selezionato una lista di 10 promesse destinate a lasciare un segno sul torneo e a spiccare presto il volo verso campionati più importanti. Da Dossena a Ghislandi, ecco la lista dei migliori 10 talenti under 23 del girone C.

ALBERTO DOSSENA (Avellino)

Classe ’98, il centrale scuola Atalanta ha già dimostrato tutto il suo valore nel corso della scorsa stagione. Fisico prestante, attitudine da primo della classe, è destinato a crescere ancora con il supporto di un leader come Scognamiglio. Si candida al ruolo di miglior difensore dell’intero girone.

GENNARO BORRELLI (Monopoli)

Classe 2000, autore di 4 gol nella passata stagione con la maglia della Juve Stabia, a Monopoli cerca la consacrazione definitiva. Prima punta vecchio stampo, con la sua forza fisica e la sua abilità nella difesa del pallone può essere un fattore per il campionato.

MIRCO LIPARI (Juve Stabia)

Di proprietà della Juventus, classe 2002, questo giovane attaccante sembra avere tutte le carte in regola per guadagnarsi una maglia da titolare a Castellammare. Duttile e polivalente, sa spaziare su tutto il fronte d’attacco senza mai perdere incisività in zona gol.

ANDREA ADORANTE (Acr Messina)

Classe 2000, l’attaccante nativo di Parma è il classico numero 9 in grado di far giocare bene la squadra, grazie alla sua intelligenza tattica e alla capacità di non dare punti di riferimento. Può ritrovare la vetrina dopo i grandi trascorsi nel vivaio dell’Inter.

STEFANO GRECO (Potenza)

Classe ’99, è l’unico portiere incluso in questa lista. Proveniente dalla Roma, nella passata stagione ha ben figurato con la maglia della Pro Patria ed è ora desideroso di proseguire nel suo percorso di crescita. L’esplosività e la reattività tra i pali sono il suo punto di forza.

LUCA GAGLIANO (Avellino)

Ad Olbia non è andata benissimo, anche per qualche problemino fisico, ma il classe 2000 ha tutti i mezzi per esplodere. Grande struttura fisica, qualità nel calcio, capacità di adattamento a vari sistemi di gioco. Servirà magari un po’ di pazienza, ma il ragazzo ha qualità.

EMANUEL ERCOLANO (Latina)

Classe 2002, nativo di Castellammare di Stabia, la capacità di pungere sulla fascia è la sua virtù principale. Che sia da terzino o da esterno alto, la rapidità nel dribbling gli consente di essere una spina nel fianco per le difese avversarie. Si prevedono assist in quantità.

FELIPE ESTRELLA (Catania)

Classe 2001, arrivato in prestito dal Genoa, attaccante di peso con buone capacità tecniche. Il suo mancino ha seminato il panico nei campionati giovanili: a Catania sperano che possa fare altrettanto anche nel catino infernale che è il girone C.

DAVIDE MEROLA (Foggia)

Classe 2000, assistito da Mino Raiola, il giovane attaccante può esplodere tra le mani di Zeman. Bravo di testa nonostante il fisico minuto, brevilineo, il ragazzo sa farsi valere in più ruoli. Può essere l’autentica rivelazione del torneo.

DAVIDE GHISLANDI (Turris)

Capitano della Primavera dell’Atalanta, classe 2001, è forse tra i migliori prodotti degli ultimi anni del settore giovanile orobico. Terzino destro di spinta, ma all’occorrenza anche esterno, ha nella rapidità il suo segreto principale. Con lui la Turris ha piazzato un grande colpo.

Articoli correlati

Back to top button