US AVELLINO

Avellino, Rastelli: “Per noi era un banco di prova e l’abbiamo superato a pieni voti”

Le parole dell'allenatore biancoverde nel post gara

L’Avellino conquista i 3 punti grazie al successo per 3-1 sul Crotone. Nel post gara il tecnico dei biancoverdi Massimo Rastelli ha analizzato il match.

Noi allenatori non siamo mai soddisfatti al 100%. Merito anche al Crotone che ci ha abbassato, ma siamo stati bravi a concedere solo tiri da fuori. La gara l’abbiamo vinto nella prima frazione con una prova di qualità. Questa squadra fino al 23 dicembre ha fatto il percorso che doveva fare. Abbiamo pagato nel mese di gennaio, ma queste due gare a mercato chiuso ci hanno esaltato. Dobbiamo continuare a pensare a una gara per volta. Il Crotone ci ha fatto giocare perché ci ha dato spazi, ogni gara è a sé stante. Per noi oggi era un banco di prova importante, l’abbiamo superato a pieni voti. Ora dobbiamo continuare a fare queste prestazioni, possiamo ancora crescere”.

Su Kanoute: “Deve solo continuare a giocare come sta facendo, il gol arriverà. Meglio che non ha segnato, ci tenuti concentrati“.

Su Trotta: “Per me può giocare a quel ruolo. Era importante avere una punta centrale di spessore. Aveva bisogno di qualcuno che gli togliesse la responsabilità di segnare”.

Sui gol dei nuovi arrivati: “Ho voluto fortemente queste caratteristiche. D’Angelo e Mazzocco sono gli interpreti migliori per il mio tipo di gioco”.

Su Casarini: “Ha gestito la palla con sapienza e ha tappato i buchi. È un giocatore per me prezioso, non abbiamo mai avuto il minimo dubbio su di lui“.

Sugli indisponibili: “Bisogna sempre trovare le soluzioni ai problemi. Avevamo dei ruoli scoperti suo quali avevamo pochi cambi. Rizzo rientrerà. Di Gaudio e Matera piccoli fastidi muscolari, li moniteremo nei prossimi giorni”.

Su Tito: “Fabio è stato ingenuo a cascare. Perdiamo un giocatore importante“.

Articoli correlati

Back to top button