US AVELLINO

Avellino, Rastelli: “Sconfitta immeritata, primo tempo tra i migliori da quando sono qui”

Le parole a fine gara dell'allenatore biancoverde

L’Avellino esce sconfitto per 2-0 dal San Filippo – Scoglio di Messina. Gli irpini tornano a casa a mani vuote dalla trasferta siciliana. Nel post gara il tecnico della formazione biancoverde Massimo Rastelli ha analizzato la partita ai microfoni di Prima Tivvù.

Il primo tempo è stato tra i migliori da quando sono qui ad Avellino. Abbiamo creato tanto e siamo stati bravi a fare gioco. Se fosse finito 4/5 a zero non ci sarebbe stato nulla da dire, invece poi paradossalmente ci siamo ritrovati all’intervallo sotto. Nel secondo tempo il campo era ingiocabile, è peggiorato ed è stato difficile per noi orchestrare una manovra. Il secondo gol ci ha fatto perdere fiducia di poter rimontare. Ho cercato di mettere gente fresca, ma a parte il tiro di Di Gaudio e qualche palla ferma abbiamo fatto poco. Il primo tempo ci fa capire che il calcio è strano, è anche difficile spiegare la sconfitta. Il campo era pesante, zolle di erba si alzavano in continuazione. Loro avevano fisicità dietro, non ci hanno permesso di creare grandi occasioni. 

Prosegue dicendo: “Noi giochiamo sempre per vincere, siamo in un percorso di crescita. Sappiamo che ci sono squadre che hanno la loro forza, il campionato è equilibrato. Oggi è arrivata una sconfitta immeritata per quello che si è visto nel primo tempo. Dobbiamo essere bravi ad archiviare questa gara”.

Sul debutto in maglia biancoverde di Tounkara e Mazzocco: “Sono ragazzi che hanno fatto tanti spezzoni, non hanno minutaggio nelle gambe. Dobbiamo essere bravi a centellinarli, senza rischiare qualche infortunio. Dobbiamo metterli nel momento giusto. Anche per loro non è stato semplice dare il loro contributo“.

Sul mercato: “Il mercato è aperto fino al 31 gennaio, ci sono ancora delle cose da sistemare. Le idee le abbiamo ben chiare, la società sa quali sono le mie richieste. Abbiamo ancora qualche giorno per colmare quelle lacune che devono essere riempite”.

Articoli correlati

Back to top button