US AVELLINO

Avellino – Taranto: il punto su tutte le assenze e sulla difesa da ridisegnare

Lupi in emergenza tra squalifiche ed infortuni, il punto della situazione

Si avvicina a grandi passi la sfida tra Avellino e Taranto. Dopo il convincente pareggio in casa del Palermo, Di Gaudio e compagni, contro i rossoblù, vorranno ripetere l’efficace prestazione offerta sul manto erboso del Renzo Barbera.

Per la gara contro la compagine pugliese però mister Piero Braglia sarà costretto a rimodellare l’undici iniziale in base agli uomini che avrà a disposizione sabato. Sono diverse le defezioni a cui bisogna far fronte, partendo dalla vera e propria emergenza che sta affliggendo il pacchetto arretrato. Difesa totalmente da reinventare. Con le assenze di Silvestri e del lungo degente Scognamiglio per infortunio, e con quelle di Dossena e Rizzo per squalifica, sembra esser finalmente giunto il momento di Sbraga dal primo minuto. L’ex Arezzo, il quale ha racimolato soltanto 2 presenze con la casacca biancoverde e che non mette piede in campo dalla disfatta in Coppa Italia di Serie C contro l’Ancona Matelica, farà coppia con Bove. La corsia di destra invece ritroverà il suo cursore. Infatti ritornerà tra i titolari anche Ciancio che sembra aver smaltito i fastidi alla schiena che lo hanno tenuto lontano dal terreno di gioco nelle ultime settimane.

A centrocampo ancora fermo ai box Carriero, che non si è allenato con il resto della squadra. Il tecnico toscano, però, può far affidamento sul ritrovato D’Angelo. Sonny, già lanciato nella mischia in quel di Palermo, si contenderà un posto nella formazione iniziale con Matera. Nel reparto offensivo, invece, sarà difficile poter rivedere Maniero in campo, nonostante il bomber napoletano abbia svolto le ultime sedute di allenamento con il gruppo. Dunque, come già successo nelle recenti uscite, il ballottaggio in avanti sarà tra Plescia e Gagliano.

Articoli correlati

Back to top button