US AVELLINO

Avellino, un mese per rifarsi il look: strategie e linee guida | Mercato

Il piano in casa biancoverde ad un mese dal ritiro

Manca poco meno di un mese all’inizio della nuova stagione sportiva per l’Avellino. Il 24 luglio, data d’inizio del ritiro, dista appena 27 giorni e il club vuole consegnare a Braglia un’ossatura di rosa già ben definita. Ferma restando la base di calciatori di proprietà, che nei piani verrà mantenuta quasi inalterata, è evidente che bisognerà lavorare anche ai rinforzi. Per farlo servirà chiarire il rebus intorno al modulo, con lo staff tecnico che sta sondando varie soluzioni. A prescindere dall’assetto tattico, però, si può già certificare l’intenzione del club di intervenire con forza sul reparto offensivo. Anche alla luce dei primi sondaggi, più o meno approfonditi, si intuisce che Di Somma cercherà calciatori esperti, tecnici, di qualità. Gente in grado di aggiungere gol e imprevedibilità alla manovra, la vera lacuna della passata stagione.

Qualche idea, come detto, c’è già ed è destinata ad essere approfondita, ma parlare ora di nomi potrebbe essere controproducente. Il piano dei biancoverdi è sì quello di rinforzarsi in vista del ritiro, ma con intelligenza e lungimiranza. Senza sosta ma senza fretta, pronti ad approfittare di eventuali occasioni di mercato (occhio ai parametri zero) o di intuizioni ad oggi ancora celate. Dopo di che servirà anche allungare l’organico, strutturandolo magari con qualche giovane di valore. I buoni rapporti che il diesse Di Somma ha con i club di A saranno certamente riallacciati e chissà che l’Avellino non possa strappare nuovi profili “alla Dossena” a squadre come Atalanta, Inter o Torino.

Insomma, quelle appena riportate sono le linee guida del mercato e della strategia dei lupi. Un piano destinato a dare i suoi frutti nelle prossime settimane. In vista del ritiro che sarà la prima tappa di una stagione ricca di ambizioni per la società della famiglia D’Agostino.

 

Articoli correlati

Back to top button