US AVELLINO

L’Avellino a 20 giorni dal ritiro: ecco la situazione della rosa | Calcio

Il focus sull'organico biancoverde

Sabato 24 luglio partirà ufficialmente la stagione 2021/2022 dell’Avellino. La formazione biancoverde, guidata ancora da mister Braglia, partirà infatti per il ritiro precampionato di Roccaraso, che durerà fino al 7 agosto. Diamo dunque un’occhiata all’attuale organico, evidenziando la situazione complessiva a 20 giorni dall’inizio della stagione.

Portieri: Forte (’91), Pane (’90), Pizzella (’01)

Situazione ben definita per quanto riguarda il pacchetto dei portieri. Forte sarà il titolare, Pane l’affidabile alternativa. Il giovane Pizzella dovrebbe completare il reparto.

Difensori: Dossena (’98), Miceli (’91), Silvestri (’93), Laezza (’93), Rocchi (’96), Tito (’93)

L’incognita modulo – difesa a 3 o a 4? – rende ancora parziali le valutazioni. Ad ogni modo l’Avellino dovrà inserire almeno un altro centrale. Nelle prossime settimane ci sarà da fare qualcosa anche sugli esterni, aspettando l’ufficialità del prolungamento di Ciancio.

Centrocampisti: De Francesco (’94), Aloi (’96), Carriero (’97), D’Angelo (’95), M. Silvestri (’99), Rizzo (’99), Adamo (’98)

Anche per il reparto nevralgico saranno decisive le valutazioni sul modulo. Il diesse Di Somma si sta intanto muovendo per regalare un altro mediano di quantità e qualità (Del Pinto), in attesa di capire se cercare esterni offensivi o trequartisti per permettere a Braglia di plasmare al meglio il suo gioco.

Attaccanti: Maniero (87′), Santaniello (’90), Bernardotto (’97)

Con le uscite di Santaniello e Bernardotto, profili appetiti a diversi club, i biancoverdi dovranno rimpolpare notevolmente il reparto offensivo. Innanzitutto con un vice-Maniero, poi con una spalla o con almeno due esterni di qualità in caso di attacco a 3.

 

Articoli correlati

Back to top button