US AVELLINO

Un ‘gollazzo’ di Silvestri piega il Palermo: i lupi ad un passo dal Bari

Al 6′ prima occasione per gli ospiti. Forte si oppone al destro dai venticinque metri di De Rose.

Partita che vede i rosanero dettare i tempi. Avellino sulle corde nei primi minuti di gara.

Al 13esimo giallo a Carriero.

Anche Illanes sul taccuino dei cattivi. Cinque su cinque per l’argentino che salta Castellammare.

Al 19′ erroraccio di Illanes con il Palermo che non è approfitta.

Un minuto dopo Kanoute spara a rete. Forte bravo a bloccare a terra.

Al 23esimo calcio piazzato di Tito velenoso. Bravo Pelagotti a distendersi in angolo.

Al 34′ Pelagotti con la mano sinistra nega a Carriero la gioia del gol. Sinistro basso dell’ex Monopoli, bravo il portiere palermitano a dire no al centrocampista dei lupi.

Al 40′ pericolo per i lupi. Piazzato di Luperini, la sfera resta in area e viene spazzata da Silvestri.

Dopo un minuto di recupero Gualtieri di Asti manda tutti negli spogliatoi.

Avellino e Palermo chiudono il primo tempo sullo 0 a 0.

Al 47′ corner per i lupi. Illanes non impatta bene.

Al 49′ un golazzo dell’Avellino. Rinvio di Luigi Silvestri che trova l’incrocio dei pali con una traiettoria che complice il terreno scivoloso batte un sorpreso Pelagotti.

Al 55′ schema su punizione. Aloi pesca in area Silvestri che schiaccia la conclusione. Pelagotti blocca.

Al 60′ fuori Broh, dentro Rauti.

Un minuto dopo Tito serve Carriero che calcia debolmente tra le braccia di Pelagotti.

Al 65′ Miceli perde palla, De Rose spara ij porta. Forte in angolo.

Fuori Fella, dentro Bernardotto. Al minuto 68′.

Risponde Boscaglia mettendo Silipo per Kanoute. Dentro anche Amici per Doda.

Al 75′ Tito cede il posto ad Adamo e Maniero a Santaniello.

All’81’ chance per i lupi per il raddoppio. Carriero mette in mezzo un bel pallone ma nessuno ci arriva.

Primo giallo per i rosanero a De Rose.

Fuori per il Palermo Accardi. Dentro Crivello. Esce anche Valente, entra Floriano. Tutto questo all’84’.

Dopo 5′ di recupero, l’Avellino piega il Palermo e vola verso il secondo posto.

Articoli correlati

Back to top button