US AVELLINO

Us Avellino, i lupi sbranano i satanelli: Fella e Maniero incontenibili

La cronaca del poker biancoverde

Prima fase della partita di studio. Avellino e Foggia lottano in mezzo al campo.

Al 10′ Curcio ci prova ma spara alto.

Un minuto dopo Di Stasio salva su Maniero che aveva eluso la marcatura di Kalombo.

All11esimo Fella in agguato porta in vantaggio i lupi. Azione vibrante dei lupi. Prima Maniero stacca in maniera poderosa, Di Stasi è superlativo, De Francesco calcia a rete e pesca Fella che prima stoppa e poi infila la sfera all’incrocio. Settimo gol per l’ex Monopoli.

Al 13esimo Carriero da fuori calcia forte verso la porta di Di Stasio palla di poco alta.

Miracolo di Forte al 15′. Foggia in velocità sull’out mancino. L’ex portiere della Carrarese salva i lupi su Kalombo.

Eurogol di Maniero. Al 18′ il bomber ritrovato batte Di Stasio che ha più di una colpa sul settimo sigillo di Maniero che pressa e calcia al volo alla Quagliarella.

Al 25′ ancora Kalombo crea scompiglio alla retroguardia irpina e a Forte.

Al 35esimo Fella si divora il tris. Discesa di Tito che pennella un cioccolatino per l’attaccante salernitano che da solo di testa la spara fuori.

Al 42′ sinistro a giro di Fella che per poco non batte Di Stasio.

Trasciatti di Foligno senza recupero manda tutti a bere un tè caldo.

Al 45esimo Avellino due Foggia zero.

Cambio per il Foggia, Rocca per Salvi e Garofalo per Vitale.

Al 46′ il Foggia attacca subito. Forte non si lascia ingannare dal solito Kalombo.

Al 48′ Tito pesca in area Fella che di testa ben appostato batte Di Stasio. Seconda doppietta stagionale per Fella.

Al 50′ D’Angelo per Carriero e Aloi per Ciancio.

Al 55′ destro a giro di D’Angelo alto sopra la traversa.

Fuori Dell’Angnello, dentro Nivokazi. Fuori Adamo, dentro Rizzo. Tutto questo al 66′.

Dentro anche Bernardotto e Santaniello. La staffetta degli attaccanti continua (70′).

Giocata bella di Sonny D’Angelo. Di Stasio si esalta.

Al 72′ botta di Aloi, bravo Di Stasio in angolo.

Al 73′ poker dei lupi con De Francesco. Botta da fuori per l’ex Reggina che batte Di Stasi ancora una volta non esente da colpe.

All’83esimo Santaniello prova il tiro sul secondo palo. Palla di poco a lato.

Fuori Curcio, dentro Pompa. Dentro anche l’ex Moreschini che rileva Kalombo.

Ci saranno tre minuti di recupero.

Finisce qui, l’Avellino batte il Foggia e resta secondo.

 

 

Articoli correlati

Back to top button