Mcs Ariano Irpino: Onze nuovo sponsor tecnico

La Mcs Ariano Irpino comunica che Onze sarà il nuovo sponsor tecnico per la stagione 2014-15. L’azienda di San Marco Argentano (CS) vestirà la formazione di coach Ferazzoli nel prossimo campionato di serie A2 nonché le due formazione giovanili (under 19 ed under 15) della società del presidente Mario Cirillo. E’ un accordo che lancia l’azienda calabrese per la prima volta nel mondo del basket femminile.

CHI E’ ONZE – In oltre venti anni di attività ed esperienza nel mondo sportivo, Onze ha conquistato spazi di mercato sempre maggiori, grazie soprattutto alla qualità elevata dei propri prodotti, alla serietà nell’organizzazione del lavoro, alla capacità di leggere in anticipo le tendenze del settore. Una azienda che rappresenta oggi un imprescindibile punto di riferimento, a livello nazionale ed imprenditoriale, quale ormai solida realtà tra le più affermate del tessuto economico calabrese. La sua moderna rete informatica permette, inoltre, l’immediata acquisizione degli ordinativi commerciali, consentendo la verifica contemporanea – in tempo reale – della disponibilità delle scorte in ogni punto vendita. Largamente automatizzata nella catena di produzione, l’azienda offre oggi al mercato sportivo le più ampie possibilità che la tecnologia consente per la realizzazione di un prodotto di altissimo profilo. Dalla qualità dei materiali prescelti per il confezionamento, fino alla personalizzazione per il singolo atleta, ogni procedura è svolta in un ambiente di lavoro avanzato e sotto il coordinamento di personale qualificato, specificatamente preparato per soddisfare ogni specifica necessità che possa provenire dalla clientela, sempre più esigente ed ormai ramificata sul territorio sia nazionale, che internazionale.

Ufficio Stampa G.S. Basket Ariano Irpino

Leggi anche

L’allarme di 245 club: “Sarà il Natale più buio della storia, il Governo ci dia una mano”

L'appello arriva il Comitato Salviamo lo sport: "Nella stagione sportiva 2020/2021 i ricavi da sponsorizzazione si sono ridotti di almeno un terzo rispetto alla precedente"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.