BASKETSCANDONE

Cara Scandone…occorrono punti, non solo buone prestazioni

Avellino ha il peggiore piazzamento fra girone D1 e D2: se non si inverta la rotta, il destino è segnato

Ad ascoltare i commenti successivi alla sconfitta casalinga contro la Sebastiani Rieti (quinta consecutiva) da parte dei protagonisti in casa Scandone, è emerso una certa qual forma di soddisfazione per l’atteggiamento avuto in campo per circa 19′ in cui i lupi hanno provato a tener testa alla capolista. Viene un pò da sorridere – e speriamo di non passare per l’essere troppo polemici – nel leggere simili dichiarazioni.  Al termine della regular season del girone D1 mancano quattro partite per Avellino (considerando il recupero del match interno contro la Luiss Roma del prossimo 24 febbraio) che resta all’ultimo posto con due lunghezze di ritardo dalla Virtus Bava Pozzuoli e ben sei dalla Geko Pasa Sant’Antimo.

La situazione resta delicatissima e la Scandone (che ad oggi ha il peggior piazzamento come punti conquistati tenendo conto della somma delle graduatorie dei gironi D1 e D2 che avverrà il prossimo 7 marzo) dovrà vincere una gara in più della stessa Virtus Bava considerando lo scontro diretto a proprio sfavore. Le belle prestazioni, l’atteggiamento aggressivo, un segnale di presenza dopo il passo falso in quel di Pozzuoli fanno capire che questa squadra non ha tirato i remi in barca. E meno male viene da aggiungere.

Di certo quello che contano per provare a salvarsi sono i punti in classifica ed Avellino è a secco dallo scorso 6 gennaio. Che ci siano le condizioni per migliorare sotto il piano del gioco, come ha spiegato coach De Gennaro non vi è dubbio. Ai tifosi e agli appassionati piacerebbe vedere una Scandone che possa tornare ad essere la squadra di inizio stagione ..non perfetta ma che vince. In una stagione con la penalizzazione di partenza (che è stata scontata) e la questione legata al caso giudiziario della Sidigas, l’unica cosa che realmente conta in questo momento è vincere. Pur giocando male e segnando un punto in più dell’avversario.

Articoli correlati

Back to top button