Hanno venduto

Hanno venduto

di Redazione Sport Avellino

L’Idc è ufficialmente il nuovo proprietario dell’U.S. Avellino. La società che ha come amministratore Nicola Circelli ha acquisito il 100% delle quote sociali del club biancoverde. La chiusura della trattativa è avvenuta in mattinata nello studio del notaio Sergio Mililotti a Napoli.

Ora l’imprenditore titolare dell’AN Metalli in 24 ore chiuderà l’ufficializzazione di eventuali partecipazioni alla cordata. Da valutare la posizione di Luigi Izzo che ancora facente parte dell’Idc, aveva però annunciato di ritirarsi da qualsiasi volontà di partecipazione della società biancoverde. La Idc infatti è al momento detenuta per il 50% da Circelli e per il 50 da Izzo ma la decisione di una partecipazione alla nuova avventura sportiva è tutta da definire. I dubbi dell’imprenditore di Montesarchio sono legati all’opzione di recompra presente nella trattativa da parte di Gianandrea De Cesare. Izzo non ha nessuna intenzione di rischiare solo un periodo da traghettatore. Ora a giochi fatti tutto potrebbe rientrare ma si dovrà discutere su questa importante possibilità, altrimenti si aprirà la cosa a nuovi soci.

Questo il comunicato ufficiale della nuova società:

“Questa mattina presso lo studio notarile Mililotti di Napoli si è conclusa la cessione di quote dell’ US Avellino 1912 detenute dal Dott.Francesco Baldassarre, custode giudiziario nominato dalla Procura presso il Tribunale di Avellino. 

Nicola Circelli in qualità di amministratore unico della IDC srl ha acquistato l’intera partecipazione sociale. Il grande lavoro di aggregazione iniziato da Aniello Martone oggi ha consentito il passaggio di proprietà della società.
Con successivo comunicato verrà stabilita la data di presentazione alla stampa della nuova proprietà, che desidera incontrare quanto prima il Sindaco di Avellino dott. Gianluca Festa che ha sempre seguito con partecipazione e garbo la vicenda.
Al definitivo compimento dell’ operazione, la IDC rivolge un ringraziamento speciale a Filippo Polcino che, insieme ai consulenti dott.Gianni De Vita, avv.Eduardo Chiaccio e avv.Luigi Petrillo, ha condotto in porto una trattativa molto complessa. Va ringraziato, inoltre, il custode giudiziario a cui va dato il merito di essersi costantemente battuto per la sopravvivenza della società.
La IDC auspica che con l’ aiuto dei tifosi, delle sane forze imprenditoriali locali, e delle risorse umane aziendali si possano raggiungere i traguardi sportivi che la città di Avellino merita”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy