Potenza risoluto e letale, Avellino troppi errori e zero punti

Potenza risoluto e letale, Avellino troppi errori e zero punti

di Pasqualino Magliaro, @pasmagliaro

Occasione casalinga per l’Avellino che però affronta un avversario ostico per allontanarsi dalla zona calda della classifica. Nella prima parte del match gli uomini di Capuano cercano di fare il match e la prima occasione arriva dopo 5 minuti sui piedi di Di Paolantonio ma Brezza blocca. L’Avellino sale e inizia a collezionare corner con Charpentier protagonista ma il risultato rimane inchiodato sul pari. Buona iniziativa dei lupi: ci prova Albadoro, ma la conclusione è centrale. L’Avellino insiste e Parisi al 24′ con un bel sinistro dal limite dell’area centra la traversa. L’Avellino continua a salire ma è il Potenza a passare in vantaggio. Alla prima discesa degli ospiti, disastro di Morero e Zullo ne approfitta Ferri Marini, che si incunea in area e supera Abibi. Passano 4 minuti e altro disastro difensivo dei lupi: Abibi si lascia sfuggire il pallone in area piccola, salva Illanes. Lupi in affanno dopo lo svantaggio e Potenza che ne approfitta per il raddoppio che affonda in contropiede con Murano dopo un anticipo su Morero. il capitano va in confusione in area dopo 5 e Murano sfiora il tris. Avellino in ginocchio sul fischio del direttore di gara per la fine del primo tempo.

Lupi che rientrano in campo con un’occasione di Micovschi deviata in angolo. Al 62esimo Charpentier anticipa Sepe che lo atterra ma  per l’arbitro é tutto regolare. Il tempo scorre e il Potenza controlla il match abbassando i ritmi. L’Avellino non reagisce e il cronometro scorre senza emozioni. L’ultimo tiro è di Karic che sfiora il palo ma l’Avellino si arrende. Troppi errori individuali e il Potenza ringrazia con il minimo sforzo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy