INTERVISTE

Palermo, Boscaglia: “Contro l’Avellino match di cartello, mi aspetto una grande partita”

Ecco cosa ha detto il tecnico rosanero in vista della partita di domani contro l'Avellino

Roberto Boscaglia, allenatore del Palermo, ha presentato la sfida di domani pomeriggio contro la formazione irpina.

Domani mi aspetto una grande prestazione per dare seguito a quello che abbiamo fatto, sono arrabbiato perché so cosa possono dare i ragazzi. Serve dare continuità alla voglia cercando di non risparmiare energie, contro l’Avellino mi aspetto un’altra grande partita. È cambiato un po’ tutto rispetto alla gara d’andata, siamo cambiati noi e anche loro. Mi aspetto una squadra che sa quello che vuole, fisica ma anche tecnica. Uno scontro importante, parliamo di una partita di cartello e ci teniamo a fare bene per confermarci dopo la sfida contro la Ternana. Dobbiamo andare lì convinti di poter fare risultato e dire la nostra”. Continua dicendo:Perché prestazioni convincenti solo contro squadre di alto rango? Se sapessi il motivo staremmo parlando di primo posto e non di nono posto. La squadra è composta da diversi calciatori giovani che si affacciano per la prima volta in campionati importanti con una maglia addosso pesante. Ero certo che contro la Ternana si sarebbe potuta fare una grande partita, non perché sono un mago ma è palese che era una partita più semplice da preparare. Noi dobbiamo cercare di fare il massimo in questo campionato perché c’è ancora tanto da fare e da dire. Dobbiamo essere bravi a chiuderci a riccio, ci sono possibilità di fare cose importanti e noi ci crediamo”.

Conclude parlando della situazione infortunati:Almici? Alberto non ha i 90 minuti nelle gambe. E’ un giocatore che rientra ed è a disposizione ma può giocare solo qualche minuto. Rauti? Può fare la prima e la seconda punta, sta facendo bene anche da attaccante esterno. Santana? Mario ha avuto ieri notte un problema gastro-intestinale e non sapendo se è virale o meno ho preferito lasciarlo a casa. E’ molto importante per il gruppo. Oggi non è con noi perché parliamo di una situazione particolare”.

Fonte: Mediagol

Articoli correlati

Back to top button