Abate ad Avlive: “Il 2020? Vorremmo giocare a casa”

Abate ad Avlive: “Il 2020? Vorremmo giocare a casa”

Non chiede di più Massimo Abate che ad Avlive tende la mano al sindaco e chiede di trovare una soluzione immediata

di Redazione Sport Avellino

“Non chiedo nulla di più al 2020. Solo giocare a casa. Vorremmo che il nuovo anno ci porti tranquillità e una casa dove poter allenarci e sentire i nostri tifosi vicini. Siamo amici del sindaco Festa. Confidiamo in lui ed aspettiamo gli eventi. Di più non possiamo fare. Certo, sul campo non smetteremo di vincere”. È un Massimo Abate carico quello che ad Avlive, ai microfoni di Massimo Ieppariello, nel
corso del Brindisi di fine anno, svela i programmi per l’anno che verrà. “Abbiamo un sogno. Giocarci le Final Eight fino alla fine. E ci proveremo. Costi quel che costi? Lo scudetto? Andiamoci piano. Siamo una neopromossa. Pesaro e AcquaeSapone sono corazzate difficili da battere. Possiamo continuare ad allenarci per continuare a vincere. Provarci non costa nulla. Questa squadra non ha limiti”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy