Basket A2 femminile: Ariano Irpino sfiora l’impresa, Campobasso s’impone nel finale

Basket A2 femminile: Ariano Irpino sfiora l’impresa, Campobasso s’impone nel finale

La Farmacia del Tricolle incassa la seconda sconfitta stagionale: sfuma l’assalto alla vetta del girone Sud

di Redazione Sport Avellino

La Famacia del Tricolle Ariano Irpino cade sul più bello dopo aver accarezzato per trentacinque minuti il sogno di violare il campo della Molisana Campobasso, capolista del girone sud del campionato di serie A2 femminile che mantiene l’imbattibilità imponendosi per 65-61. E’ la seconda sconfitta in stagione regolare per la formazione di coach William Orlando che lascia i due punti agli avversari che restano in testa al girone.

L’avvio di gara sorride alle ufitane che partono col piede giusto andando immediatamente in vantaggio con Zanetti e Zitkova che regalano il 10-5 dopo cinque giri di lancette. Le padrone di casa si affidano a Marangoni che iscrive a referto sette punti che tengono a contatto la squadra sull’11-14. Scibelli ha la mano infuocata mentre Bove ricuce lo strappo sul 15-16 andando ad appoggiare un facile canestro. Ariano chiude in vantaggio la prima frazione tirando con 4/6 dalla lunga distanza contro il 50% da due punti delle avversarie. Nel quarto successivo le percentuali iniziano a calare ma la Farmacia del Tricolle riesce a conservare il comando del match con la solita Scibelli che sale a quindici punti personali con 6/7 al tiro. Al rientro dagli spogliatoi (punteggio di 32-38) Ariano Irpino continua a mietere canestri con Zanetti e Fabbri che firmano il 35-43. Campobasso sembra in preda ad una crisi di nervi, sfavorita da un pomeriggio pessimo al tiro (9/32 da due punti) in cui c’è da rincorrere al suono della terza sirena (43-48). Nella quarta frazione il match cambia il copione a cinque minuti dalla fine quando La Molisana dal 45-55 piazza un break di 20-6 con cui porta a casa l’intera posta in palio grazie allo zampino di Sanchez, Bove che collezionano quarantadue punti in tre. Per Ariano, cui non bastano i ventiquattro punti con dieci rimbalzi di Scibelli, resta l’amaro in bocca. Domenica prossima appuntamento casalingo contro il Cus Cagliari.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy