Catania, Lo Monaco mette in guardia: “Non mi fido dell’Avellino, non siamo favoriti”

Catania, Lo Monaco mette in guardia: “Non mi fido dell’Avellino, non siamo favoriti”

Domenica pomeriggio al “Partenio – Lombardi” ci sarà l’atteso esordio in campionato

di Redazione Sport Avellino

Domenica pomeriggio al “Partenio – Lombardi”  ci sarà l’atteso esordio in campionato per l’Avellino dopo la recente e travagliata estate caratterizzata per lo più da eventi di cronaca che di sport. Primo avversario è il Catania, un’altra big della terza serie calcistica italiana dopo il Bari domenica scorsa. L’Avellino – come sottolineato da Giovani Ignoffo al termine del match – dovrà giocare a testa bassa ed offrire il massimo a prescindere da chi sarà l’avversario di turno. Ad esserne consapevoli sono gli etnei come conferma l’Amministratore Delegato Pietro Lo Monaco intervistato da Radio Punto Nuovo: “L’Avellino ha avuto vicende abbastanza complicate e spiacevoli, mi sembra che abbia fatto un  ottimo lavoro fino a questo momento. Lo dimostra la vittoria contro la squadra che dovrebbe ammazzare il campionato, il Bari.

Secondo il dirigente dei siciliani si partirà da una situazione paritetica di chance di vittoria: “C’è poco da essere favoriti in questa gara, per noi sarà dura sul campo di una squadra blasonata. Già di per sè la Serie C è un terreno di sabbie mobili, il girone C è molto difficile ed ostico. Non c’è niente di certo. Negli ultimi due anni abbiamo fatto 154 punti e non sono bastati per essere promossi in B. Ci sono 6-7 squadre che giocheranno per il salto diretto. Sarà un torneo difficile e bisognerà stare sul pezzo fino all’ultimo. Abbiamo completato il mercato, l’unica defezione sono gli squalificati contro l’Avellino, Esposito e Biagianti. Siamo pronti ed attrezzati.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy