RUBRICHE

Verso Avellino-Potenza – Ecco come arrivano i lucani alla sfida con i lupi

Rossoblù imbattuti ma ancora alla ricerca della prima vittoria

Dopo l’amaro ko di Latina, l’Avellino prova a rialzare la testa nella sfida interna contro il Potenza. Al Partenio-Lombardi arriva una squadra imbattuta (al pari di Catanzaro e Crotone) ma ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale.

La guida tecnica

Anno nuovo, vita nuova. Il nuovo corso targato Domenico Macchia, il nuovo patron che ha rilevato in estate il club dall’ex presidente Salvatore Caiata, è ripartito in panchina da Sebastiano Siviglia (classe 1973). L’ex difensore di Lazio e Lecce, dopo anni passati nei settori giovanili, è alla prima esperienza nel mondo dei professionisti. Un’esperienza che sta affrontando con grande entusiasmo, con un 4-3-3 propositivo e tanti bravi giovani da plasmare.

Le prime uscite

Nelle prime cinque giornate il Potenza ha collezionato altrettanti pareggi, l’ultimo dei quali è arrivato tra le mura amiche del Viviani contro il lanciatissimo Crotone. La risposta a Gomez targata Emmausso ha consentito ai lucani di restare imbattuti e di frenare la corsa della capolista. Un’imbattibilità che avrebbe potuto essere anche più corposa se gli uomini di Siviglia non avessero fallito ben tre rigori nelle tre sfide che hanno preceduto l’incrocio con i calabresi.

Il veleno nella coda

Alla squadra rossoblù manca la vittoria ma non certo la voglia di lottare con ardore fino al triplice fischio finale. Ben tre dei cinque gol realizzati sono arrivati infatti negli ultimi istanti delle gare. Il 2-2 di Belloni contro il Monterosi è arrivato al 96’. Contro la Gelbison il guizzo di Matino è giunto al 95’. Il colpo vincente di Emmausso contro il Crotone è stato siglato con qualche minuto d’anticipo (88’) ma ha confermato la tendenza.

Verso il Partenio-Lombardi

In Irpinia arriverà una squadra spensierata, che proverà ad approfittare delle tante pressioni che penderanno invece sulla testa e sulle gambe della formazione biancoverde. A livello tattico Siviglia non si scosterà dal suo 4-3-3 in cui potrebbe rivedersi dal primo minuto Emmausso. L’ex Campobasso, caricato dal gol realizzato da subentrato contro il Crotone, potrebbe rilevare Del Sole sull’out destro offensivo e completare il tridente con Caturano e Di Grazia come capitato nelle prime due giornate di campionato.

Articoli correlati

Back to top button