Serie B – Udienza al Tar per Taccone, Chiacchio: “Fatto il percorso che andava fatto aspettiamo sentenza”

Serie B – Udienza al Tar per Taccone, Chiacchio: “Fatto il percorso che andava fatto aspettiamo sentenza”

di Michelangelo Freda, @m_freda21

Finita l’udienza nel merito da parte dei legali dell’Us Avellino di Walter Taccone. L’udienza, durata pochissimi minuti ha visto l’Avellino calcio far valere le proprie posizioni in merito ai fatti accaduti quest’estate, sottolineando in fase dibattimentale, degli episodi considerati simili all’Avellino calcio.

Esempio tirato fuori dai legali Chiacchio, Lentini, Rocco e la new entry Silvia Morescanti è stato il caso CIG Pannonia della Lucchese, come sollineato dalla nostra redazione qualche settimana fa. Il dubbio che ci sorge è solo la fattispecie diversa tra i due casi: l’Avellino non ha mai presentato, entro i termini perentori fissati dal C.U., una fideiussione valida al contrario della Lucchese che solo in un secondo momento ha visto invalidarsi la fideiussione Finworld, sostituita a sua volta con Cig Pannonia che il 18 aprile 2019 il Tribunale Federale ha ritenuto non idonea infliggendo altri punti di penalizzazione alla società toscana.

L’Avellino insomma continua il proprio percorso fra le aule dei tribunali amministrativi, con il presidente Walter Taccone apparso  molto sfiduciato fuori l’aula del tribunale. Nessuna richiesta di risarcimento fatta dall’Avellino Calcio, che continua a dar battaglia richiedendo, come nel passato, la riammissione in Serie B.

Intercettato telefonicamente, l’avvocato Chiacchio ha commentato: “È stato fatto il percorso che andava fatto, adesso aspettiamo la sentenza che non è possibile dire quando uscirà. Umore? Io sono sempre tranquillo.”

 

Lucchese e la Cig Pannonia, un caso simile alla Onix Asigurari dell’Avellino Calcio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy