US AVELLINO

Avellino, mercato a rilento. In due verso l’uscita | Calcio

Il punto sulle operazioni in casa biancoverde

Procede a rilento il mercato dell’Avellino. Nonostante l’idea di base fosse quella di presentarsi in ritiro con larga parte dei rinforzi già definiti, il club biancoverde non ha concluso ancora alcuna operazione. Chiaramente rispetto allo scorso anno la differenza è sostanziale, in virtù dei 18 calciatori di proprietà in organico, ma era comunque lecito aspettarsi qualcosa di più. Per certificare le proprie ambizioni, per rispondere alla concorrenza (Bari e Catanzaro in primis), ma anche per ristrutturare un reparto – quello offensivo – da rivedere quasi in toto.

Al momento invece, stando a quanto ci risulta, i lupi stanno procedendo con sondaggi e interlocuzioni varie. I nomi sul tavolo sono tanti, ma gli interessi concreti – quelli che possiamo confermare – si contano per ora sulle dita di una mano. Si tratta dei vari Del Pinto (operazione complicatasi per le richieste della Reggiana), Murano e Micovschi, intorno ai quali gravitano poi altre 2-3 situazioni da monitorare con maggiore attenzione. Con il ritiro in partenza tra 14 giorni c’è da ipotizzare che Di Somma possa concludere almeno 1-2 operazioni, se non altro per consentire a Braglia di disegnare l’assetto tattico con più chiarezza e lavorare sin da subito.

Bisogna farlo anche perché sul fronte delle uscite, specie in attacco, qualcosa si sta muovendo. Senza sostituti l’Avellino non può liberarsi dei pochi elementi offensivi in organico, ma gli interessi per Bernardotto e Santaniello si fanno sempre più pressanti. Sul primo è in corso una bagarre tra Monterosi e Trento, entrambe disposte a prenderlo a titolo definitivo, mentre sul secondo va registrato il pressing di Turris e Pescara, verso il quale lo spinge Auteri, suo grande estimatore.

Siamo ancora alle battute iniziali del mercato, per cui l’intenzione non è quella di procurare allarmismi, ma per l’Avellino si avvicina il momento delle scelte e delle prime vere mosse in direzione 2021-’22.

Articoli correlati

Back to top button