US AVELLINO

Un mercato formato “esperienza”: l’Avellino ha la rosa più “pronta” della C

Organico da completare, ma strategia chiara: nessuno come i lupi nel girone C

Quando Piero Braglia ha deciso di rimanere ad Avellino, cedendo alla corte della società, lo ha fatto per un motivo ben preciso: i suoi piani e le sue richieste coincidevano con quelli del club.  L’allenatore toscano sa bene che per vincere in C c’è bisogno di una certa struttura e proprio per questo aveva chiesto alla società una rosa esperta, già pronto, con un passato alle spalle di carisma e sicurezza. Il fattore esperienza, già considerato lo scorso anno, è un requisito fondamentale per Braglia, che ha chiesto e ottenuto giocatori di grande affidabilità.

Degli 8 rinforzi arrivati dal mercato, solo Plescia e Messina possono essere considerati “giovani”, mentre tutti gli altri – al di là dell’aspetto anagrafico – vantano un bagaglio importante di campionati in C. Conoscono bene le difficoltà e le insidie del torneo, sanno come gestirle, diversi di loro sanno anche come si vince un campionato del genere. A parlare d’altronde sono i numeri: sommando tutte le presenze nel girone C di Serie C dei singoli calciatori in organico, infatti, nessun club è come quello biancoverde.

La classifica

La rosa a disposizione di Braglia ha totalizzato complessivamente 1877 presenze nel raggruppamento meridionale (Tito il leader con 167), per una stratosferica media di 72,19 gare per giocatore. Nessuno vanta un’esperienza simile nella categoria, se si considera che il Catanzaro è staccato di 406, il Bari addirittura di 875. Le rivali magari hanno giocatori con un pedigree più importante in B, ma anche da questo punto di vista l’Avellino sa farsi rispettare con mostri sacri del calibro di Scognamiglio e Maniero.

Nonostante un organico ancora da completare, urge in tal senso una punta da almeno 15 gol, la strategia dei lupi è chiara. Braglia è convinto che la via dell’esperienza sia la scorciatoia più breve per arrivare a vincere e la società lo sta assecondando. Ad oggi l’Avellino è la squadra più “pronta” della C e questo è pur sempre un ottimo punto di partenza.

Articoli correlati

Back to top button