INTERVISTE

Mario Somma: “Il girone C è il più difficile, Kanoute? Rompe gli equilibri”

Le parole dell'ex calciatore biancoverde

Mario Somma, ex calciatore di Avellino, Genoa e Salernitana, ed attuale opinionista di Rai Sport, ha espresso la sua opinione, ai microfoni di Sport Channel 214, sul raggruppamento meridionale: “Senza ombra di dubbio il girone C dal punto di vista tecnico e caratteriale, ritengo sia il più difficile in assoluto. All’interno di questo girone, come sempre, ci sono 4/5 squadre che probabilmente la faranno da padrona e saranno quelle che si giocheranno il primo posto. Tra queste la più seria candidata ritengo sia proprio l’Avellino. Se non altro perché c’è una continuità di lavoro ed una programmazione sul lavoro svolto lo scorso campionato con grandissimo profitto. La squadra probabilmente verrà migliorata con altri elementi e di conseguenza la ritengo la più seria candidata alla vittoria finale. Poi ci sono altre squadre come il Bari, il Palermo, il Catanzaro che stanno facendo altrettanto bene”. 

Sul mercato della compagine irpina:Da quello che l’Avellino sta facendo, credo ci sia la volontà di giocare con più sistemi di gioco e non soltanto con uno. Questo naturalmente porta ulteriori vantaggi ad una squadra da vertice. Non dare punti di riferimento e poter cambiare armi per andare a vincere la partita è senza ombra di dubbio un aspetto positivo per chi punta alla vittoria finale. Io sono sicuro che arriverà un nome importante perché il direttore è un grande, è molto preparato e molto bravo. Kanoute è un giocatore che spacca gli equilibri, è un giocatore di squilibrio. Di squilibrio vuol dire che per gli avversari diventa difficile prendere riferimenti su questo tipo di giocatori. Poi Maniero è un gran bel attaccante che ti garantisce la doppia cifra. Il colpo a sorpresa ci sarà. Penso che il direttore sia più orientato a prendere un giocatore funzionale”.

Articoli correlati

Back to top button