INTERVISTE

Avellino, Braglia: “La squadra non mi è dispiaciuta, ci hanno messo in difficoltà. Hanno dato tutto”

Le parole dell'allenatore della compagine biancoverde a fine gara

Termina con il risultato di 1-1 la prima giornata di campionato. L’Avellino in casa non va oltre il pareggio contro la matricola Campobasso. Nel post gara, ai microfoni di Prima Tivvù, il tecnico della formazione irpina Piero Braglia ha analizzato la partita dicendo: “Sono partiti forte e ci hanno messo in difficoltà ed abbiamo fatto fatica a prendergli le misure perché eravamo un po’ macchinosi. Poi piano piano abbiamo cercato di recuperare e mettere la partita sul piano nostro. Abbiamo avuto buone occasioni, siamo stati sfortunati con i tre pali. Tutto sommato la squadra a me non è dispiaciuta, specialmente nel secondo tempo. Anche chi è entrato ha dato una grande mano. Mi è dispiaciuto forzare il debutto di Micovschi. Però bisogna lavorare e migliorarsi e partire con un piglio diverso. Mastalli ha fatto bene, tende poco a cambiare gioco. È abituato più all’inserimento. Secondo me abbiamo tanta roba da poter sfruttare meglio. I giocatori ci sono per fare un campionato come vogliamo noi anche giocando e cercando di fare del bel calcio. Sotto il profilo dell’impegno non si può dire nulla, hanno dato tutto quello che avevano e mi fa piacere che i tifosi lo hanno riconosciuto. Sappiamo che dobbiamo migliorare perché non vogliamo deludere nessuno. Dobbiamo lavorare e stare zitti. Alcuni elementi devono crescere in mezzo al campo, però la squadra ha qualità. Kanoute quando è in forma come oggi è difficile da prendere”. 

Su Scognamiglio:Già stava poco bene. È andata a staccare, è stato spinto e nel ricadere ha avuto un problema alla solita caviglia. Speriamo che non sia nulla di grave, lui ha bisogno di giocare. Poi basta vederlo, dà tranquillità rispetto agli altri”.

Articoli correlati

Back to top button