Bisceglie, Vanoli mette in guardia: “Nessuno ci regalerà niente, dobbiamo rialzarci”

Bisceglie, Vanoli mette in guardia: “Nessuno ci regalerà niente, dobbiamo rialzarci”

L’allenatore dei pugliesi in vista della sfida al Partenio – Lombardi

di Redazione Sport Avellino

L’Avellino è un’ottima squadra, in questo campionato nessuno ti regala niente, non vinci tre partite per caso, è vero che non hanno trovato avversarie come le nostre, ma non c’entra, È una squadra molto ordinata, gioca molto di ripartenze. L’abbiamo preparata come al solito, abbiamo analizzato la partita di Potenza per capire dove abbiamo sbagliato, se perdi la partita è dovuto ad errori singoli di cui risente tutto il collettivo.” Così mister  Rodolfo Vanoli ha iniziato col presentare la sfida di domani in Irpinia contro gli uomini del collega Giovanni Ignoffo. I pugliesi non vengono da un momento facile ma dovranno dare il 100% per provare ad uscire da questo momento di difficoltà e la prova è stato anche il test infrasettimanale col Gravina: “È stata una settimana per cercare di recuperare tutti i giocatori viste le partite ravvicinate e per cercare di mettere in campo la migliore formazione ad Avellino. Questa è una squadra giovane, una squadra nuova, abbiamo fatto solo sette partite di cui sei ufficiali e un’amichevole. È normale che ci siano contraccolpi: ci sono stranieri che si devono abituare al campionato, per noi è una cosa normale. Non dimentichiamoci che abbiamo incontrato le prime tre della classe partite, che hanno messo in luce delle determinati fattori. Non mi nascondo mai dietro le situazioni negative, ho subito chiesto scusa ai tifosi, ma c’è anche da capire che tanti vengono da categorie minori, sono stranieri che devono conoscere il campionato, sono giovani.”

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy