NEWS

Basket: a Sassari arriva l’erede di Travis Diener. E’ Edgar Sosa

Il Banco di Sardegna Sassari ha individuato l’erede di Travis Diener. In giornata, infatti, il club del presidente Sardara ha ufficializzato l’arrivo di Edgar Sosa come nuovo playmaker titolare che avrà il difficile compito sia di prender il posto dell’ex Indiana Pacers sia di guidare in Eurolega la formazione sarda a partire dal prossimo ottobre. L’accordo raggiunto si aggira sui centonovantamila dollari. Quella di Sosa non sarà la prima volta nel campionato italiano. Il naturalizzato dominicano, prodotto dell’Università di Louisville (la stessa dell’ex biancoverde Taquan Dean), ha già avuto modo di farsi conoscere con la maglia dell’Angelico Biella che lo firma nell’estate del 2010 con cui colleziona trenta presenze e 423 punti totali. L’annata successiva attira le attenzioni della Sutor Montegranaro che decide di ingaggiarlo. Un infortunio alla tibia occorso nell’amichevole . Il 5 settembre 2011, nel corso dell’incontro tra Repubblica Dominicana e Panama valida per i FIBA Americas Championship 2011, subisce la frattura della tibia che lo obbliga a restar lontano dal parquet per circa sei mesi. Una lontananza che lo porta a ritornare aldilà dell’Atlantico per indossare la canotta dei portoricani del Cangrejeros de Santurce e coi Leones de Santo Domingo prima di cambiare completamente clima, riattraversando l’oceano e diventare un membro della rosa del Ratiopharm Ulm, città nota per aver dato i Natali ad Albert Einstein. Nel mezzo anche un’esperienza in Acb col Valladolid. Dunque un altro colpo di qualità per il Banco di Sardegna Sassari che, qualche settimana fa, aveva annunciato l’arrivo da Caserta di Jeff Brooks. È il giorno dell’addio (qualcuno sostiene di un arrivederci) della Montepaschi Siena che quest’oggi verrà dichiarata ufficialmente fallita in seguito alle inchieste da parte della magistratura e alla messa in liquidazione lo scorso 21 febbraio nata dalla decisione dell’assemblea dei soci non ha approvato il bilancio chiuso al 30 giugno 2013 poiché è stata rilevata una perdita pari a 5,4 milioni di euro. Un momento che non passerà inosservato per il mondo della pallacanestro italiana che perde la compagine che ha vinto quasi tutto nel nostro Paese nel corso degli ultimi sette anni. Numerosi i saluti degli ex cestisti mensanini che hanno voluto ricordare con tutto il proprio affetto una stagione positiva e una città che non ha fatto mai mancare la propria presenza. Adesso per gli ex ragazzi di Crespi è partita la caccia ad un nuovo contratto: Cournooh è volato a Brindisi (al lavoro per trattenere Delroy James); Viggiano a Venezia, Marquez Haynes piace a numerosi club tra cui Sassari mentre su Othello Hunter è sempre forte l’interessamento dell’Olympiakos Atene. Fumata bianca per il rinnovo con la Grissin Bon Reggio Emilia di Andrea Cinciarini che sarà ancora il regista titolare della formazione di coach Max Menetti fino al giugno del 2016 con la possibilità (a spese del play della Nazionale) di uscire dal contratto coi biancorossi. In stand-by la trattativa per Aradori: la guardia bresciana sta valutando delle offerte pervenute dalla Russia e dalla Turchia. Qualora fosse scartata la pista russa, la Grissini resterebbe la prima opzione. Tra i free agent ci finisce Marco Cusin con cui Cantù ha esercitato la clausola di uscita dal contratto. L’ala lituana Deividas Dulkys (classe ’88) è il secondo acquisto in questa settimana della Reyer Venezia proveniente dalla Turchia mentre Cremona sogna il ritorno di Luca Vitali.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button